BIO


Only those who know the ease of a cow while defecating can understand the genesis of the songs of Zolle.
Children of a natural path, direct, compact, subject to the force of gravity.
Impact safe with warm soul that does not end in the fall to the ground.
Even the sketches are lost.
In this contemporary, complex and indefinite, spare plates affirm the essential, appearing as furrows of land of the plain from which they come.
Being broken, turned, crushed, chopped.
Scents and smells merge into a single mass of sound: Zolle.
zòlla (o zòlla) s. f. [dal longob. *zolla, ted. medio zolle «massa compatta» (di sterco)].


Solo chi conosce la disinvoltura di un bovino mentre defeca può comprendere la genesi dei brani degli Zolle. 
Figli di un percorso naturale, diretti, compatti, soggetti a forza di gravità.
Di impatto sicuro, con anima calda che non si esaurisce nel cadere al suolo.
Neppure gli schizzi si perdono.
In questa contemporaneità, complessa e indefinita, i pezzi di Zolle affermano l’essenziale, presentandosi come solchi di terra della pianura da cui provengono.
Venendo rotti, rivoltati, sbriciolati, tritati.
Odori e profumi si confondono in un’unica massa sonora: Zolle.
zòlla (o zòlla) s. f. [dal longob. *zolla, ted. medio zolle «massa compatta» (di sterco)].
























No comments:

Post a Comment